“Incredibile Carta” – Daniele Papuli

“Incredibile Carta” – Daniele Papuli

 

SIBILLA DI DANIELE PAPULI

Sono uno scultore e dialogo con le materie, lo spazio, i luoghi.

Carta. Materia viva, vibrante, mutevole.

Daniele Papuli, 1971, Maglie, Puglia, Italia


Vaso di Daniele Papuli Dilmos Milano

“L’ incontro con la carta risale al 1995 dopo aver indagato diversi materiali della scultura con una serie di manufatti in pietra, legno, gesso, seguendo inconsapevolmente un percorso, un passaggio continuo dalla gravità alla leggerezza della forma, dalla solidità alla duttilità della materia. Con lo stesso ‘fare’ che appartiene allo scultore, ossia scavando e ‘levando’, ho assottigliato sempre di più i volumi, anche attraverso forme in resina risolte in ampie superfici bidimensionali, fino ad arrivare alla manipolazione della materia cartacea. Per meglio conoscerla e poterla dominare ho sperimentato la sua produzione, sminuzzando carte di vari tipi, miscelate e ricomposte sul retino con terre, erbe e colori. In questo processo di trasformazione, da cellulosa quasi impalpabile a materia stratificata, sono stato stimolato dall’accumulo e accostamento delle risme originarie, per lo più in strisce e ritagli, utili come materia prima da cui partire. Ho deciso di ‘costruire’ la forma scegliendo proprio il foglio di carta come unità di misura, attratto dalle grammature leggere e grosse, dalle potenzialità strutturali della superficie, da questa materia per me, viva, vibrante e mutevole. Materia con una fisicità ed un piacere tattile apparentemente dissimulato nella sua forma più consueta, piatta, bidimensionale, affidato alla grana e al colore. Con una serie di azioni decisive come il taglio, la scomposizione ed estrapolazione dei volumi cercati, il foglio diventa per me una superficie distesa sulla quale agire. La mia indagine prosegue e si sviluppa attraverso la costruzione di strutture in carta sempre più complesse basate sulla ripetitività dei singoli moduli cartacei. I volumi sono calcolate composizioni lamellari, composti da numerose sagome ottenute con infiniti tagli manuali, una sorta di ‘frattale’ fatto nei modi di uno scultore plastico. Le forme che ne risultano a volte si dischiudono a tutto tondo come piccoli e grandi libri e rivelano dall’interno il segno e il disegno dei molteplici riflessi di luce e ombra. La scultura in questo caso mostra una sorta di dinamismo interno, la curvatura dei fogli ne suggerisce l’andamento e lo sviluppo a tutto tondo; sono queste molteplici variazioni ad interessarmi. Altre volte le forme diventano monoliti cartacei sfaccettati in centinaia di lamelle leggere dove gli strati della materia assomigliano a venature e le mutazioni cromatiche della superficie, che ingiallisce come carta lasciata al sole, fanno parte di un processo di metamorfosi che fa risalire il foglio al legno, all’albero, alla sua materia madre d’origine.  A seconda di come è mossa, toccata, tagliata, la carta mi offre continue ‘visionomie’ e ‘tattometrie’, così ho chiamato, rivendicandone l’origine sensoriale, visiva e tattile, le suggestioni che questa materia è in grado di generare nella sua nuova strutturazione. Il mio fare procede allora con la restituzione di queste esperienze e con il continuo indagare intorno alla scultura, alla sua fisicità, al suo rapporto con lo spazio.”vaso in carta di Daniel


Oggi dedico l’articolo a queste due sculture che ho avuto modo di ammirare da Dilmos a Milano l’anno scorso durante il Salone del Mobile. Testi e foto tratti dal sito di Daniele Papuli che vi invito di andare a vedere. La foto del vaso è stata fatta dalla sottoscritta quest’anno presso la galleria Dilmos di Milano.


Metria shelf/container Daniele Papuli by sito

Volume lamellare a parete di forma angolare realizzato con strisce di carta selezionata per grammatura e colore. L’elemento Metria si inserisce a parete come ripiano di appoggio ma anche come struttura adatta a contenere. 

Metria shelf/container Daniele Papuli by sito

Metria shelf/container


Struttura lamellare di forma angolare, con appoggio a terra, realizzata con strisce di carta selezionata per grammatura e colore. Il volume è dotato di una struttura interna con tre ripiani.

Metria totem/container Daniele Papuli by sito

Metria Totem è un singolo elemento verticale, un totem contenitore e nella composizione con più elementi si trasforma in una parete divisoria modulare.

Metria totem/container Daniele Papuli by sito
Metria totem/container Daniele Papuli by sito

Metria totem/container


Conversazioni poetiche tra differenti materiali
FUORISALONE 2017 GALLERIA DILMOS MILANO

 

http://www.danielepapuli.net/

 

Fonte: “Incredibile Carta” – Daniele Papuli

BLoft giunge alla nona edizione!

BLoft giunge alla nona edizione!

Evento Fuorisalone / Lovely WasteVia Spalato 11, Milano – 17 / 22 aprile 2018 orario 10.00 / 22.00


BLoft giunge alla nona edizione! Un nuovo concept espositivo disposto in una gallery di 2,5×12 metri ed inserito in Lovely Waste (evento curato da Source – dedicato all’economia circolare – nel bellissimo centro culturale gestito da ZONA K ed all’interno di Isola Design District).


Bloft, progetto ideato e diretto da Gumdesign, si configura quale rappresentazione scenica di uno spazio abitativo attraverso l’esposizione e la combinazione di oggetti che dialogano tra loro in un incrocio di esperienze, emozioni e racconti di vita; per questa nona esposizione una vera e propria galleria ambientata dove complementi d’arredo interagiscono con oggetti multiformi, tutti accomunati da una forte ricerca sui materiali e le loro lavorazioni con l’obiettivo di raccontare una “storia d’Italia”, una storia “minore” fatta da piccole rappresentazioni solide prodotte da artigiani sensibili, ricchi di esperienza produttiva (handmade e digitali). Vi aspettiamo per illustrarvi le collezioni presentate da sedici protagonisti del circuito BLoft; un circuito che ha raggiunto oltre 50 realtà tra architetti, designer, artisti, artigiani ed aziende: Aarch-Mi, Marco Barazzuoli, Luca Binaglia, BoleFloor/Hallucinated Balloons, Camilla Brunelli, Maurizio Casini, Coevo, De+art, Dialetto Design, Gumdesign, Indastria Design + La Tos, Isabeau, Minrl, Roberto Monte, Gianluca Sgalippa, Nicola Tessari.  Un collettivo che si rivolge a professionisti, showroom, clienti finali e che costituisce una task force pronta a risolvere qualsiasi richiesta per la casa, l’ufficio, la ricettività.

Gumdesign: Viareggio

BLoft è un collettore di energie creative e produttive, in continua crescita, che ha l’obiettivo di fornire soluzioni “a catalogo” o “su misura” utilizzando risorse produttive Made in Italy; i materiali (marmo, legno, vetro, ceramica, metallo, corian…), le tecnologie produttive (dall’alto artigianato alle macchine a controllo numerico), le tipologie dei prodotti (lampade, tavoli, oggetti e complementi d’arredo fino ad arrivare al gioiello) e la creatività di 48 architetti, designer, grafici permettono risposte puntuali a richieste specifiche. BLoft utilizza la strategia comunicativa del “temporary store” applicato a diversi contesti ed ambienti: dalla galleria d’arte allo spazio fieristico, dal palazzo storico al loft contemporaneo e si riproduce con contenuti sempre diversi grazie alla grande varietà dei prodotti presenti nel circuito. Si è visto finora a Milano, Riccione, Venezia, Vicenza, Roma, Napoli, Bergamo ed inserito sempre nei circuiti ufficiali di grandi manifestazioni (dal Salone del Mobile di Milano alla Biennale di Architettura di Venezia, dal Palazzo delle Arti di Napoli alla Fiera dell’Oro di Vicenza).
A breve il sito www.bloft.it sarà online con numerose sezioni che illustreranno il progetto espositivo ed imprenditoriale, lo store on line e le schede degli artigiani, delle aziende e dei designer; una realtà unica nel panorama internazionale, pronta a creare energie progettuali mirate e concrete.

Marco Barazzuoli: Monteriggioni

(Scusatemi se metto solo alcune immagini dei numerosi partecipanti…)

Luca Binaglia: Perugiae e Lucio Curcio: Agropoli

 

BoleFloor: Estonia

BLoft è un progetto culturale ed imprenditoriale in progress che prevede la selezione e l’inserimento nel circuito di realtà artigianali/imprenditoriali e di designer/autoproduttori legati all’alta qualità progettuale e produttiva.  Info Partecipazione e Selezione -> info@bloft.it

 

 

 

Fonte: BLoft giunge alla nona edizione!